Tra mascherine e distanziamento tra ombrelloni in spiaggia, così prende piede l’estate italiana 2020.

Dagli eventi alla ricaduta economica dettata dal lockdown: il 2020 è l’anno delle cancellazioni e lo ricorderemo per le sue restrizioni e rinunce.

Illustrazione di Diego Fabbri.

Anche se noi italiani ci proviamo sempre, a reinventarci, a creare un’offerta nel rispetto delle regole imposte, complice la nostra grande creatività e la necessità di rialzarsi e riprendere i ritmi.

Il 96% degli italiani ha accettato la sfida di quest’estate: apprezzare e perdersi nella grande bellezza offerta dal nostro Bel Paese, con la sua immensa varietà di paesaggi e tradizioni.

La ripartenza che vogliamo è questa. Dei cittadini innamorati della propria Patria, desiderosi di aiutarla in questo momento di crisi per tutti.

Che sia una settimana in costiera o semplicemente un week end a Rimini, il tanto agognato primo lunedì di ferie sta per arrivare e, a guardarlo bene, sembra un sabato. Finestre spalancate sul mare, sulla montagna o sulla città, poco importa. A volte non bisogna andare tanto lontano per vedere il nuovo e il diverso.

E dunque, rispondiamo alle ultime mail, prepariamo l’agenda di settembre con idee, appuntamenti, progetti e cose da fare e prepariamoci a vivere un’estate diversa, ma pur sempre estate. E che possa essere viva, soleggiata, spensierata e in grado di ridarci il nostro tempo.

– Diletta Simoncini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *